Sei in » Attualità
31/12/2016 | 16:23

Un gruppo dinamico e propositivo che percorre molteplici percorsi, dai sentieri sterrati delle campagne salentine alle strade di cittadinanza attiva che disegnano il profilo umano del loro Paese.


Un momento della passeggiata (Ph. Maria D'Aprile)


Alezio. Il Gruppo Trekking di Alezio è pronto a dare il via ad un nuovo anno sociale all’insegna dell’avventura e dello sport. Sono davvero tante le proposte interessanti che spiccano nel loro calendario di passeggiate ed escursioni. Si ricomincia Domenica 8 Gennaio con un percorso circolare nella zona costiera del Parco Naturale Regionale “Costa Otranto–Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase”.
 
Abbiamo di deciso di cogliere l’occasione per conoscere meglio il GTA e ci siamo incontrati con Sebastiano Architetto, Sabrina Longo e Maria D’Aprile, rispettivamente Presidente, membro del direttivo e socia fondatrice.
 
Ciao ragazzi, come nasce Gruppo Trekking di Alezio?

Tutto ha avuto inizio con il desiderio di aggregare le persone attraverso iniziative sportive, ricreative e culturali il cui focus primario fosse la conoscenza e la salvaguardia della natura.
 
Parlando di natura ed aggregazione, non siete certo nuovi al sostegno di cause ambientali e sociali
.
Vero, fin dai primi anni della nostra attività abbiamo ritenuto che il benessere dei soci e della comunità passasse attraverso il concetto di rete e ci siamo prestati a collaborare con molte altre realtà associative locali e con l’Amministrazione Comunale, per le più svariate cause. L’Associazione Salento Xenia ci coinvolse qualche anno fa nella pulizia della contrada “Croce ta lizza”, strada vicinale che collega Alezio a Gallipoli. Abbiamo anche contribuito all’organizzazione della Marcia in Rosa della LILT per la prevenzione del cancro al seno e ci siamo impegnati nella passeggiata della solidarietà del Gruppo Famiglie. Inoltre cerchiamo di mantenere sempre vivo il contatto con la Scuola, riteniamo infatti che sia fondamentale educare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente ed alla conoscenza del proprio territorio: due anni fa realizzammo, anche grazie al fondamentale apporto del Professore Rocco Merenda, un progetto di cui andiamo fieri. Accompagnammo i nostri piccoli concittadini alla scoperta delle attività produttive della nostra comunità mostrando loro la vita di alcune aziende agricole del circondario, il funzionamento di una tipografia e di una falegnameria.
 
Quanti anni bisogna avere per unirsi al vostro gruppo?

L’ideale è essere maggiorenni ma siamo anche ben lieti di accogliere i ragazzini che siano accompagnati da uno o da entrambi i genitori. Molti nostri soci partecipano alle uscite con le proprie famiglie e la considerano una buona occasione per passare una domenica diversa, all’aperto ed a contatto con la natura.
 
Perché bisognerebbe iniziare a fare trekking?

Perché regala benessere! Permette di sciogliere le tensioni accumulate durante la settimana, di “staccare” dai ritmi quotidiani. Può anche essere un modo per mettersi alla prova, partire di un punto ed essere consapevoli di avere una meta è un esercizio di costanza ed impegno. Ci si ritrova davanti alla bellezza del paesaggio e si gode di una gioia che permane nei giorni a seguire.
 
Il vostro miglior proposito per il 2017?

Vorremmo realizzare, sempre nell’ottica di collaborazione con le altre associazioni, un progetto il cui esito sia un qualcosa di immediatamente fruibile dai nostri compaesani. Riuscirci ci darebbe due soddisfazioni: l’orgoglio di aver donato qualcosa di utile al Paese e la consapevolezza di aver dato il buon esempio innescando un circolo virtuoso che stimoli la voglia di fare e di partecipare!
 
In questo 31 Dicembre, alle soglie del nuovo anno, non potevamo chiedere di chiacchierare con persone più belle. Uomini e Donne che hanno creato una realtà che è molto di più di un’Associazione, è un gruppo di Amici che ama il proprio Paese e si spende in progetti ed iniziative. Una risorsa irrinunciabile che da anni opera instancabilmente per la costruzione di una rete di azione sociale il cui obiettivo primario è una città più viva, più vissuta e più vivibile. Per scoprire il calendario degli eventi e delle escursioni in programma, per diventare soci ma anche per prenotare un’uscita di prova potete visitare il sito Ufficiale del Gruppo Trekking di Alezio.
 
A cura di Armenia Cotardo




Una passeggiata trekking (Ph. Maria D'Aprile)
Il gruppo Trekking Alezio (Ph. Maria D'Aprile)
Il trekking nel Salento (Ph. Maria D'Aprile)
Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |