Sei in » Cronaca
11/03/2017 | 20:24

Un cittadino, accortosi di tre tipi sospetti, ha chiamato il 112 permettendo ai carabinieri di cogliere in flagranza di reato tre uomini che ora, accusati di furto, si trovano sotto il regime degli arresti domiciliari.


quanto sequestrato dai carabinieri


Alezio. Un tentativo di furto che viene stroncato grazie alla fattiva collaborazione tra cittadini e forze dell’ordine. Nella serata di ieri, verso le 23:30, un cittadino ha sorpreso tre malviventi intenti ad accedere all’interno di una abitazione privata tra via Malta e via Matteotti del comune di Alezio.

Immediata è scattata la chiamata al 112 e tempestivo è stato l’intervento dei militari. Sul posto sono così sopraggiunte due pattuglie: una della Stazione di Alezio, l’altra dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R. di Gallipoli.

Su una terrazza di un’abitazione adiacente, sono stati sorpresi in tre e  identificati nell’immediato. Si tratta di S.D. 27enne, T.D. 21enne - entrambi già noti alle Forze dell’Ordine- e R.M. di 26 anni.

Inevitabile è stata effettuata una perquisizione personale che ha permesso di rinvenire un borsone contenente tutti gli “attrezzi del mestiere”: una torcia tascabile, 3 passamontagna e 3 paia di guanti ed una moltitudine di grimaldelli ed altri strumenti idonei allo scasso. Il quadro della situazione e delle reali intenzioni dei tre era alquanto chiaro.

I tre giovani sono stati inevitabilmente dichiarati in stato di arresto e posti a disposizione dell’Autorità competente. Ora si trovano presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari.

I furti d’appartamento, ultimamente, sono diventati quasi all’ordine del giorno a Lecce e provincia tanto da richiedere numerosi interventi delle Forze dell’ordine che spesso riescono a sventare i furti o a rintracciare i colpevoli recuperando, in casi più fortunati, la refurtiva.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |