Sei in » Cronaca
15/08/2016 | 10:40

L'urto violento contro la balaustra del tagadà, ad Alezio, durante i festeggiamenti della Madonna dell'Assunta. Si rialza, ma poi sviene nuovamente e non riapre più gli occhi. La corsa disperata al 'Fazzi' in codice rosso. Alle 2.00 circa il decesso.


La giostra sulla quale è avvenuto il fatto


Alezio. Doveva essere una tranquilla serata d'estate. Festosa e da trascorrere in compagnia dei propri amici. Purtroppo, però, un bruttissimo episodio di cronaca nera ha macchiato l'inizio di questo Ferragosto 2016, determinando il decesso di un 15enne salentino. Ieri sera, i fatti. Ad Alezio, infatti, c'erano in programma i festeggiamenti legati alla Madonna dell'Assunta (come peraltro lungo altri Comuni della provincia leccese), con tanto di musica live, stand gastronomici, bancarelle e vari divertimenti. Sulle giostre, il dramma. Samuele Piro stava facendo un giro sopra al "tagadà"; poi, all'improvviso, avrebbe sbattuto violentemente contro la balaustra.

Chi nelle vicinanze s'è trovato davanti alla terribile scena, racconta d'aver visto il giovanissimo alzarsi subito nonostante la botta. Questo perché, a quanto sembra, l'emoraggia interna ha cominciato a diffondere i suoi devastanti effetti soltanto alcuni minuti dopo. Anche perché la vittima era di nuovo in piedi, al centro della pista. Dopodiché, lo svenimento e la perdita di conoscenza. Immediata la segnalazione ai sanitari del 118, giunti sul luogo delle celebrazioni (sulla strada che conduce da Lecce a Parabita) per soccorrere il malcapitato.

L'adoloscente, però, non ha più riaperto gli occhi. Inutile pure la corsa disperata in "codice rosso" presso l'Ospedale "Vito Fazzi" di Lecce.

Non appena arrivato, infatti, i medici del nosocomio salentino hanno tentato l'impossibile per salvargli la vita. Evidentemente, la perdita interna di sangue era già abbastanza diffusa.Arrivato al Fazzi in codice ro (dettaglio che comunque verrà approfondito e, nell'eventualità, confermato nelle prossime ore). Poi è morto in ospedale intorno alle due. Sul posto - oltre al personale paramedico sopraggiunto con l'ambulanza - i carabinieri di Gallipoli per l'avvio dovuto delle indagini del caso. In queste ore i militari starebbero sequestrando la giostra.






La giostra dell'incidente
L'area sigillata dai carabinieri
Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |